PROGETTO CLAI

energia: fonti rinnovabili

Il contesto

La Clai, Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi, è dal 1962 un punto di riferimento nella produzione di carni fresche e d’insaccati. L’azienda opera principalmente in due stabilimenti: quello di Sasso Morelli di Imola (BO), dedicato alla produzione dei salumi, e quello di Faenza (RA) dove si effettuano la macellazione ed il sezionamento dei bovini e dei suini, adottando le procedure operative più avanzate per assicurare il benessere degli animali e alti standard di qualità nel sistema di trasformazione e lavorazione.

Per il suo stabilimento imolese, Clai ha deciso di realizzare un impianto per la produzione di energia derivante dalla digestione anaerobica degli scarti di lavorazione. Grazie alla fermentazione anaerobica, risulta valorizzata la componente organica contenuta nei sottoprodotti della macellazione e zootecnici (grasso suino, contenuto stomacale suino e pacco intestinale suino), permettendo, allo stesso tempo, la riduzione della quantità di rifiuti prodotti annualmente.

Tipologia di intervento

Cefla Plant Solutions si è occupata della progettazione e della costruzione dell’impianto package di cogenerazione che permette la produzione di energia elettrica ed il recupero di acqua calda verso lo stabilimento. L’impianto ha una potenza elettrica di 888kW ed è dotato di un motore Jenbacher JGS 412 con un rendimento elettrico di circa il 42%. L’energia elettrica prodotta è immessa in rete, mentre l’energia termica recuperata sia dai circuiti di raffreddamento del motore, che dai fumi di combustione, viene totalmente utilizzata all’interno dello stabilimento per il riscaldamento dello stesso e per processi di pastorizzazione. La combinazione virtuosa dei processi di cogenerazione e digestione anaerobica permette di ottenere dagli scarti, l’energia necessaria per il funzionamento dell’impianto stesso, senza utilizzo di alcuna fonte fossile.
Impianti di questo tipo possono essere facilmente adattati alle seguenti strutture: macelli, aziende di lavorazioni carni e aziende agroalimentari.

DATI TECNICI

Motore primo: 1 motore endotermico

Combustibile: biogas

Potenza elettrica: 888 kW

Rendimento elettrico: 41,9%

Potenza termica fumi: circa 400 kWt

Potenza termica: 510 kWt (circ. motore)

Testimonial

Civile / MUSEO DEGLI UFFIZI / restauro beni artistici
Civile / TORRE UNIFIMM / direzionali