Civile / MUSEO DEGLI UFFIZI / restauro beni artistici

Museo degli Uffizi

civile: restauro beni artistici

Il contesto

Il Museo degli Uffizi di Firenze è uno dei più famosi al mondo grazie alle straordinarie collezioni di opere d’arte che ospita al suo interno.
La Galleria è situata all’ultimo piano del grande edificio costruito tra il 1560 e il 1580 su progetto di Giorgio Vasari come sede dei principali uffici amministrativi dello stato toscano. Fu realizzata per volontà del Granduca Francesco I ed arricchita grazie al contributo di numerosi componenti della famiglia Medici, poi riordinata e ampliata sotto la dinastia dei Lorena, ed in seguito dallo Stato italiano.

DATI TECNICI

Spazi espositivi attuali: 6.100 mq

Spazi espositivi post intervento: 12.900 mq

Area d’intervento: 27.000 mq

Incremento capacità espositiva: 800 opere

Capacità espositiva a fine lavori: 2.000 opere

Incremento visitatori ammessi: 4.000/giorno

Macchine trattamento: 14

Aria complessivamente trattata: 80.000 mc/h

Potenza termica installata: 800KW

Potenza frigorifera installata: 900KW

Punti controllati da sistema di regolazione: circa 1.000

Tipologia di intervento

Cefla Plant Solutions ha effettuato l’adeguamento impiantistico di tutto il complesso museale: impianti idro-termo-sanitari e climatizzazione, nonché dei relativi impianti elettrici e di regolazione.
Le severe condizioni termo igrometriche richieste, sia per garantire il massimo comfort ai visitatori, sia per assicurare la giusta conservazione delle opere esposte, hanno imposto l’installazione di sofisticati sistemi di controllo climatico. Gli impianti e le macchine sono state progettate e costruite ad-hoc, anche dal punto di vista estetico: sono state ricercate soluzioni tecniche il più possibile non invasive e coordinate con le opere architettoniche.
Lo svolgersi delle opere è avvenuto per step e per aree funzionali, in modo tale da limitare per quanto possibile i disservizi e l’inacessibilità del complesso museale.

Energia / PROGETTO CAVIRO / settore agroalimentare
Energia / PROGETTO CLAI / fonti rinnovabili