Torre UNIFIMM

civile: direzionali

Il contesto

Il progetto globale ha previsto la riqualificazione di un’ex area industriale denominata comparto R3.28, situata in Via Larga, tra la tangenziale di Bologna e la linea suburbana metropolitana, con la realizzazione di una torre ad uso direzionale, un albergo e un’area commerciale, il tutto asservito da un parcheggio multipiano a servizio di tutto il complesso. La torre uffici, l’edificio più alto della regione, è formata da 33 piani ed è alta 125 metri. La base trapezoidale della torre è rivolta verso la città per seguire le diverse insolazioni e per tagliare i venti, ed è coperta da più di 10mila metri quadri di vetrate ad alto rendimento energetico e pannelli fotovoltaici che trovano spazio anche sul tetto obliquo garantendo all’edificio circa il 7% del suo fabbisogno energetico totale.

DATI TECNICI

Potenza elettrica installata: 1.868,30 kW

Potenza termica installata: 3.478 kW

Potenza frigorifera installata: 3.118 kW

Portata d’aria: 77.850 m3/h

Area di intervento: 31.225 m2

Cubatura edifciio: 110.000 m3

Tipologia di intervento

Cefla Plant Solutions ha realizzando tutti gli impianti meccanici, elettrici ed elettrici speciali dell’intera area. La Torre Unifimm è uno dei primi dieci edifici in Italia ad avere ottenuto il livello “gold” della certificazione internazionale Leed, che valuta tutto il processo di costruzione da un punto di vista energetico e di impatto sull’ambiente. Vengono sfruttate le proprietà termiche dell’aria per migliorare lo scambio energetico fra l’ambiente interno ed esterno, tramite il controllo e la gestione dei flussi d’aria che transitano all’interno di un intercapedine che ha la funzione di recuperare l’energia accumulata per effetto serra o per dissipazione dell’energia interna (scambio notturno).

Principali caratteristiche della Torre Uffici:

  • Utilizzo di vetrate con vetri neutri chiari che non falsano la percezione dei colori;
  • Utilizzo di frangisole nell’intercapedine protetti e regolabili per un controllo totale della luminosità;
  • Utilizzo di una tecnologia costruttiva che assicura una maggior sicurezza antincendio sezionando orizzontalmente i vari piani;
  • Impiego di fonti energetiche rinnovabili;
  • Impianto rete dati per ogni singolo ufficio e coperture Wi-fi e GSM in tutte le zone dell’edificio torre, compresi i piani interrati;
  • Illuminazione delle facciate dell’edificio con sistema a led cambia colore.
Energia / PROGETTO CLAI / fonti rinnovabili
Civile / ROMA METROPOLITANE - NODO TERMINI / trasporti