Civile / COIMA / direzionali

Coima

Civile

Il contesto

La nuova sede direzionale di Coima, leader in Italia nello sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali internazionali, sorge nel quartiere Porta Nuova, a Milano, a poca distanza dalla Torre Unicredit e dal Bosco verticale.

L’edificio è altamente innovativo dal punto di vista tecnologico e della sostenibilità ambientale. Firmato dall’architetto Mario Cucinella, il palazzo è di quattro piani, ciascuno di circa 1.600 mq, e si presenta come un parallelepipedo trasparente con tutte le facciate di vetro.

I lati nord e sud della costruzione sono coperti da due suggestive ali laterali a doghe, in legno lamellare, il cui ingombro sovrasta ed esce dal perimetro della costruzione. Un design innovativo che racchiude quanto di più moderno la tecnologia offre oggi dal punto di vista degli impianti e della building automation.

Tipologia di intervento

Dal punto di vista dell’efficienza energetica la nuova sede Coima vanta performance eccellenti, con rese molto vantaggiose che si assestano all’incirca sui 6 kW per ogni kW speso.

Oltre all’impianto fotovoltaico e al sistema automatico di oscuramento della luce solare mediante tendaggi interni, il plus è rappresentato dal sistema di condizionamento a pompa di calore, con una macchina frigorifera unica, senza gas, che sfrutta l’acqua di falda. In pratica, potendo disporre di acqua a temperatura costante di 15°C dal sottosuolo, la si utilizza in estate per raffreddare e chiudere il ciclo frigorifero, mentre in inverno si produce calore dissipando il freddo, il tutto avviene senza l’utilizzo di vistose e rumorose macchine con ventole esterne.

L’acqua di falda viene prelevata da una dozzina di pozzi e distribuita a tutti gli edifici del quartiere attraverso un anello sotterraneo lungo 1,5 Km, realizzato a servizio dell’area negli anni scorsi dalla stessa Cefla Impianti che, recentemente, lo ha aggiornato sostituendo tutte le tubazioni con nuove condutture speciali in polipropilene.
Questo è avvenuto senza creare disservizi agli utenti.

DATI TECNICI

Potenza termica installata:  438 kW

Potenza frigorifera installata: 643 kW

Portata d’aria: 11.000 m3/h

Area d’intervento: 2.400 m2

Punti Building Management Systems: > 12 milaa

I vantaggi della proposta Cefla

L’impianto è progettato per avere una elevatissima efficienza, fino ad oltre 85% rispetto al gas naturale utilizzato, derivante dall’efficienza elettrica del motore e dal recupero completo dell’energia termica cogenerata, che consente la classificazione dello stesso come Cogenerazione ad Alto Rendimento. La fornitura Cefla è stata del tipo “chiavi-in-mano”, completa anche degli allacciamenti delle utenze termiche identificate insieme al cliente, in particolare di tre centrali termiche e di una centrale frigorifera, dedicate al condizionamento dei locali di produzione e di locali per lavorazioni di precisione ad atmosfera controllata

Alto livello di automazione degli impianti

Tutti gli impianti sono governati da sofisticati sistemi di regolazione. L’illuminazione, ad esempio, è completamente programmabile e personalizzabile in funzione delle preferenze degli utilizzatori, e non sono presenti interruttori.

Poi c’è la sicurezza. A cominciare dalla videosorveglianza, con una rete di telecamere ad alta definizione che coprono ogni angolo dell’edificio, dotato logicamente anche di impianto a diffusione sonora per l’evacuazione Evac che lavora abbinato ad un sistema antincendio con rilevatori di fumo e a un impianto antiallagamento.

L’edificio è dotato anche di un impianto audio per la filodiffusione e di un sistema autonomo Intercom per la comunicazione interna, completamente wi-fi.

Numerose sono le stazioni di utilizzo dati predisposte dai progettisti, con una ridondanza di cavi dati che rendono l’edificio altamente performante anche dal punto di vista delle connessioni.

La luce

Tutta la struttura è illuminata da punti luce e lampadari di pregio, realizzati dai brand più rinomati; particolarmente d’effetto risulta l’illuminazione all’esterno. Qui Cefla Impianti è intervenuta nella piazza antistante l’ingresso del palazzo, installando corpi illuminanti a Led, incastonati nelle fessure create fra le lastre della pavimentazione e negli schienali delle panchine

Cefla ha terminato i lavori in anticipo

Cefla Impianti ha così completato anche questa importante commessa, nel cuore del quartiere Porta Nuova-Garibaldi, dove è già stata protagonista negli anni scorsi, realizzando gli impianti delle tre Torri e del Podium.

Nel palazzo di Coima i lavori per Cefla sono iniziati a maggio 2015 e sono terminati ad agosto 2017, in anticipo sui tempi previsti, consentendo così al committente di trasferirsi nella nuova sede secondo i piani prestabiliti.

Una performance possibile grazie alla professionalità del team diretto dal Project Manager Paolo Micchinelli e all’affidabilità e solidità di Cefla, che permettono anche al committente più esigente di poter contare sul rispetto degli impegni presi.

Building Automation

Euroges, brand di Cefla dedicato alla progettazione software per la Building Automation, ha sviluppato e messo in servizio tutta la Building Automation ed il controllo HVAC (Heating, Ventilation e Air Conditioning)
con le seguenti funzioni:

  • Regolazione micro clima ambiente tutti i piani
  • Regolazione luce ambiente, parti comuni ed illuminazione esterna
  • Gestione integrata (luce/tende/hvac) sale riunioni attraverso pannelli touch screen
  • Gestione tende esterne per risparmio energetico con funzionalità “thermal load”
  • Monitoraggio quadri elettrici (allarmi/stati/comandi), consumi elettrici e idrici
  • Controllo Condizionamento e stazione Frigorifera
  • Controllo scambio acqua di falda per raffreddamento circuito frigorifero
  • Monitoraggio impianto rilevazione incendio
  • Integrazione a sistema di tutti i seguenti tipi di protocolli di comunicazione: Konnex – Dali – MeterBus – ModBus – Ethernet – Rivelazioni incendi Siemens.

L’architettura di sistema prevede l’utilizzo di periferiche che dialogano in Bacnet con il sistema di supervisione, mentre l’hardware di campo utilizza il protocollo KNX S-mode, KNX-Pl Link e modbus.
Su richiesta di Coima tutti i software sono stati sviluppati per garantire comfort ed allo stesso tempo procurare il maggior risparmio energetico possibile (soprattutto per quanto riguarda la regolazione degli ambienti).

Energia / SACMI / settore industriale