Energia / ACEA

Acea

Energia: cogenerazione per la centrale di teleriscaldamento di Tor di Valle

Contesto

Per sostituire il suo impianto di Tor di Valle, realizzato 30 anni fa, Acea, la più grande multiutility di Roma, ha affidato la ristrutturazione a un consorzio costituito da General Electric e Cefla Plant Solutions per garantire qualità e continuità ai 40.000 residenti e migliorare in maniera significativa l’efficienza, affrontando le problematiche relative ai prezzi nell’odierno mercato all’ingrosso dell’energia. Gli obiettivi principali erano: efficienza, flessibilità e rispetto per l’ambiente.

Tipo di intervento

Escludendo la complessa fase di progettazione, che ha implementato le simulazioni 3D facilitando i lavori di costruzione e installazione in loco, questa impegnativa opera chiavi in mano è stata realizzata in un tempo record di 360 giorni e ha previsto le seguenti operazioni:

  • Opere di impiantistica e ingegneria civile
  • Impiantistica meccanica a servizio dei motori
  • Certificazione CE dell’intera centrale, inclusa la conformità antisismica
  • Messa in servizio

I vantaggi principali

Oltre ad essere stata completata in anticipo rispetto ai tempi previsti, la nuova centrale di Tor di Valle ha notevolmente migliorato la qualità dell’aria per la comunità locale, riducendo le emissioni di CO2 di 16.000 tonnellate all’anno. I motogeneratori Jenbacher raggiungono un’efficienza dell’80% circa, generando solo 19 MW di energia elettrica rispetto ai 120 MW della centrale precedente. Inoltre, ora Acea è totalmente autosufficiente in termini di energia per alimentare il suo enorme impianto di depurazione delle acque reflue, che serve oltre 2.000.000 di abitanti dell’area metropolitana. 

Oggi l’efficienza della centrale fa sì che venga sempre consumata solo la quantità esatta di combustibile necessaria per garantire la fornitura richiesta di riscaldamento, acqua calda e depurazione delle acque reflue alla popolazione locale. Progettata per rispondere alle esigenze stagionali, la centrale è in grado di smorzare i picchi di richiesta grazie ai sei serbatoi da 220 m3. I motori possono essere avviati o arrestati in meno di 5 minuti, consentendo ad Acea di soddisfare in maniera flessibile le esigenze della rete in tempo reale. Dal punto di vista ambientale, la nuova centrale di cogenerazione contribuisce in maniera significativa al miglioramento della qualità della vita nell’area di Tor di Valle.

DATI TECNICI

Lunghezza complessiva della rete 50 km

Residenti: 40.000

Combustibile: gas naturale

Generatori: due unità Jenbacher J920 FleXtra da 50 Hz (GE)

Energia elettrica (entrambi i motori insieme): 19 MW

Energia termica (entrambi i motori insieme): 15 MW

Energia termica da 3 caldaie a gas ausiliarie: 70 MW

Capacità di immagazzinamento dell’acqua surriscaldata: sei serbatoi da 220 m3

Energia/ GOLD ART CERAMICHE
Civile / FICO Eataly World