Energia / Kaleseramik / Settore ceramico

Kaleseramik

energia: settore fonti rinnovabili

Il contesto

Il gruppo Kaleseramik (Turchia), è all’avanguardia nella produzione di ceramiche di alta qualità che vengono esportate in tutto il mondo. Tramite i suoi brand, specializzati in ceramiche per sanitari, servizi igienici, sistemi vasca e docce, arredamento da bagno e piastrelle, il gruppo investe da anni nell’innovazione tecnologica dei propri prodotti e dei propri impianti produttivi.

DATI TECNICI

Opere elettriche di Revamping del sistema di controllo:

PLC SIEMENS S7 per la gestione di nr. 3 generazioni elettriche anche nel funzionamento in “isola”

Sistema di supervisione con piattaforma MOVICON

Integrazione sistema di recupero termico complessivo

Opere meccaniche: nuova rete fumi caldi a servizio di nr. 9 spray-drier

Potenza elettrica: n. 3 turbine marca Siemens, potenza nominale 22.500 kWe

Tipologia di intervento

Kaleseramik ha affidato a Cefla, suo partner storico, l’aggiornamento del sistema di controllo e supervisione dell’intero impianto di cogenerazione delle due fabbriche di Cannakale e Kalebodur – che compongono lo stabilimento di Can  oltre all’ingegneria per l’inserimento di un nuovo atomizzatore.
La collaborazione tra la Business Unit Plant Solutions di Cefla e Kaleseramik è iniziata oltre 15 anni fa con la realizzazione di un impianto di cogenerazione che ha permesso all’azienda di ridurre notevolmente le emissioni e i costi dell’energia.
Il sistema di cogenerazione dello stabilimento Kaleseramik di Can è uno dei più complessi e sofisticati mai realizzati nel settore ceramico.  Il progetto prevedere l’installazione del nuovo atomizzatore, con una capacità di evaporazione dell’acqua di 25.000 litri ogni ora, collegato al sistema di cogenerazione esistente e ad un ulteriore sistema per recuperare calore dai forni allo scopo di sfruttare al massimo le energie termiche esistenti.

Cefla Plant Solutions si è occupata dello studio e della realizzazione dei principali componenti meccanici, della strumentazione e dei componenti per il sistema di recupero del calore, nonché della fornitura dei dispositivi per il controllo di automazione e di supervisione (software e hardware).
L’avanzato sistema di automazione garantirà la possibilità di lavorare con una o più turbine a seconda dell’energia elettrica necessaria agli impianti. Tre turbine Siemens a gas, di potenza complessiva pari a 21 MW, attraverso i loro scarichi alimentano nove atomizzatori e forniscono energia elettrica a tutti gli stabilimenti.
Una rete in fibra ottica trasferirà ad alta velocità il segnale per il controllo di tutte le unità mentre il nuovo software garantirà il monitoraggio di tutto il sistema attraverso un’interfaccia utente intuitiva, una registrazione costante e il reporting dei dati funzionali.

Civile / Teatro alla Scala / restauro beni artistici
Energia / HERA TELERISCALDAMENTO / fonti rinnovabili