Energia / SACMI / settore industriale

Sacmi

Energia

Il contesto

SACMI è un gruppo internazionale leader mondiale nei settori delle macchine per Ceramics, Packaging (inclusi Beverage e Closures&Containers), Food e Automation, grazie all’applicazione di tecnologie innovative, al forte posizionamento sul mercato mondiale ed alla ricerca continua di alti standard qualitativi e servizio al cliente.

Il Gruppo Sacmi è presente in 28 Paesi con oltre 80 società (stabilimenti, aziende di distribuzione e di servizio) che fanno capo alla sede di Imola – una presenza capillare che spiega come l’89% del fatturato del Gruppo sia legato all’export.

SACMI si contraddistingue per gli investimenti nella ricerca ai massimi livelli, l’innovazione tecnologica, l’attenzione alla qualità dei servizi e dei prodotti offerti, risposte efficaci alle esigenze reali dei mercati mondiali, estrema flessibilità nel mettere a frutto sinergie tecnologiche e integrazioni operative nei settori più differenti.

Descrizione dell’intervento

Cefla si è occupata della progettazione, fornitura ed installazione di un impianto di trigenerazione EASYPOWER_G1200 funzionante a gas metano, con recupero del calore del circuito di raffreddamento del motore e dei fumi di combustione.

L’impianto è composto da un gruppo di cogenerazione GE Jenbacher JMS 416, costituito da un motore alternativo (ciclo Otto) alimentato a gas naturale e direttamente accoppiato ad un generatore elettrico sincrono trifase.

Il gruppo, completo di tutti i dispositivi ausiliari necessari all’esercizio e completo di package per il contenimento, è progettato per la dissipazione dell’energia radiante del motore e per l’abbattimento della rumorosità 55 dB a 10m.

Oltre al package di cogenerazione, l’impianto è configurato per recuperare l’energia termica presente sui circuiti interni al motore (primo stadio dell’intercooler, olio lubrificante, camicie) e quella posseduta dai gas di scarico sotto forma di:

  • Acqua calda a 95°C da destinare all’impianto di riscaldamento e climatizzazione;
  • Acqua refrigerata a 7°C da destinare all’impianto di climatizzazione, prodotta mediante l’installazione di un gruppo frigorifero ad assorbimento alimentato con la stessa acqua a 95°C proveniente dal recupero di calore.

L’energia a bassa temperatura (40°C ca.) del circuito dell’intercooler viene dissipata in atmosfera.

I vantaggi della proposta Cefla

L’impianto è progettato per avere una elevatissima efficienza, fino ad oltre 85% rispetto al gas naturale utilizzato, derivante dall’efficienza elettrica del motore e dal recupero completo dell’energia termica cogenerata, che consente la classificazione dello stesso come Cogenerazione ad Alto Rendimento. La fornitura Cefla è stata del tipo “chiavi-in-mano”, completa anche degli allacciamenti delle utenze termiche identificate insieme al cliente, in particolare di tre centrali termiche e di una centrale frigorifera, dedicate al condizionamento dei locali di produzione e di locali per lavorazioni di precisione ad atmosfera controllata

DATI TECNICI

Combustibile: gas naturale

Potenza introdotta con il combustibile: 2.771 kW

Produzione elettrica ai morsetti generatore: 1.203 kWe

Rendimento elettrico ai morsetti: 43,4%

Potenza termica recuperabile: 1.237 kWt

Rendimento elettrico ai morsetti: 44,6%

Fluido recupero termico: acqua calda a 95°C

Potenza frigorifera da assorbitore: 865 kWf

Fluido recupero termico: acqua refrigerata a 7°C

Energia / FLORIM / settore ceramico