Energia/ GOLD ART CERAMICHE

Gold Art Ceramica

Il contesto

Cefla Impianti ha costruito il nuovo impianto di cogenerazione ad alta efficienza di Gold Art Ceramiche. L’azienda, la cui storia risale agli anni Sessanta, è proprietaria, fra gli altri, del marchio EnergieKer, con cui si commercializzano ogni anno 15 milioni di mq. di pavimenti per interni ed esterni in gres porcellanato e rivestimenti in monocottura. Gold Art Ceramiche ha sede a Pavullo del Frignano, in provincia di Modena, in un territorio particolarmente vocato per la produzione di ceramiche di alta qualità per l’architettura. Proprio a Pavullo c’è lo stabilimento che l’azienda ha ampliato nel 2016 con la costruzione del reparto di preparazione impasti. Gold Art si è affidata a Cefla Impianti per la realizzazione di un impianto di cogenerazione in grado di garantire allo stabilimento l’aumentato fabbisogno energetico.

Un impianto ad alta efficienza, realizzato chiavi in mano

Il nuovo impianto di cogenerazione ad alta efficienza è stato avviato a dicembre 2016 e fornisce energia elettrica alla fabbrica ed energia termica all’atomizzatore Sacmi ATM200, in grado di evaporare fino a 20.000 lt/h di acqua e produrre 50.000 kg/h di atomizzato. L’impianto è stato realizzato da Cefla Impianti, con la formula “chiavi in mano” includendo nello scopo di fornitura anche tutti i sistemi ausiliari e di interfaccia allo stabilimento che vengono supervisionati anche da remoto attraverso un sistema di telecontrollo.
La fornitura si completa di un servizio di assistenza e manutenzione “full service”. L’impianto è stato realizzato in soli quattro mesi a partire dal completamento delle opere civili, consentendo l’avviamento contestualmente all’inizio della produzione dell’atomizzato, ed è stato preceduto da un accurato studio di fattibilità, che ha consentito il migliore dimensionamento del sistema e il giusto bilanciamento della turbina alla domanda elettrica e al fabbisogno termico dell’atomizzatore, ai vari regimi di funzionamento.
Nel primo anno di esercizio, l’impianto ha consentito un risparmio di petrolio pari a circa 4.300 TEP ed evitato l’emissione in atmosfera di circa 9.900 Tonnellate di CO2.

Il sistema è basato su una turbina a gas di potenza elettrica pari a 5 MWe (a 720 m. s.l.m.) in grado di erogare una potenza termica di oltre 11 MWt attraverso una portata di fumi pari a 71.200 kg/h a 516°C. Il completo recupero degli scarichi della turbina, all’interno dell’atomizzatore, consente il raggiungimento di un elevato rendimento complessivo (>95%). La fornitura include la realizzazione dell’impianto elettrico di bassa e media tensione, fino al collegamento al punto di connessione attraverso un trasformatore elevatore da 6.300 KVA.

Alta capacità di recupero termico per un’elevata efficienza energetica

“La possibilità di dotarci di un sistema di cogenerazione è stata valutata contestualmente al progetto di realizzazione del nuovo impianto di macinazione e preparazione impasti – conferma Antonio Bellei di Gold Art Ceramiche, responsabile dello stabilimento di Pavullo -, al fine di poter fruire di un’efficiente modalità di approvvigionamento di energia termica ed elettrica. Questo impianto, grazie all’elevata capacità di recupero termico del nuovo atomizzatore Sacmi, potrà essere sfruttato intensivamente e garantire considerevoli risparmi energetici. La collaborazione con i tecnici di Cefla e Sacmi, ha permesso un adeguato dimensionamento dell’impianto nonché la messa a punto di un sistema di controllo e supervisione personalizzato secondo le nostre esigenze. Avremo così modo di ottimizzare il funzionamento della cogenerazione in funzione del nostro regime produttivo, monitorando costantemente i valori degli indici che garantiscono l’ottenimento dei titoli di efficienza energetica”.

Il Service in tempo reale, per massimizzare l’efficienza

Proprio in questo aspetto di service manutentivo e di telecontrollo risiede l’elemento più distintivo della proposta di Cefla Impianti. Il sistema di supervisione dell’impianto, infatti, integra le funzioni convenzionali (setting regolazioni, allarmi, controllo parametri, eccetera) con un innovativo “tool” che fornisce al cliente, in tempo reale, la misura dell’efficienza energetica, la rendicontazione del funzionamento dell’impianto e le indicazioni per la più efficace modalità di utilizzo del sistema (inseguimento elettrico, termico, funzionamento a punto fisso, eccetera) per massimizzare l’efficienza e il ritorno economico. Una specifica sezione di report, personalizzata sulle esigenze del cliente, comprende anche il consuntivo dei dati relativi ai parametri energetici per il calcolo dei titoli di efficienza energetica secondo le prescrizioni del Gestore dei servizi energetici nazionale (il Gse). La supervisione completa dell’impianto elettrico del cliente permette infine una gestione integrata dell’impianto di cogenerazione con l’esistente impianto fotovoltaico.

DATI TECNICI

Soluzione: impianto di cogenerazione a servizio di atomizzatori

Motore principale: n°1 Genset Solar T60 (natural gas)

Potenza elettrica : 5.040 kWe (@720 m. asl)

Potenza termica : 11.000 kWth – fumi 71.200 Kg/h @ 516°C

Utilizzo energia termica: Direct recovery in 1 spray drier

Ore di produzione: 7.600 h/year

Energia / FLORIM / settore ceramico
Energia / ACEA